lunedì 15 febbraio 2016

Mamma con la valigia per due giorni

Lo so vi avevo lasciato con un post in cui vi dicevo che mi ero fatta un piano di lavoro ed essere più costante sul blog ma poi il rientro a lavoro con una piccola trasferta subito, impegni vari, accenni di virus che hanno fatto capolino ha fatto svanire tutto nel nulla. Ma oggi è lunedì, inizia una nuova settimana ricca e io mi sono presa i miei 10 minuti per il blog. 
Come sapete il lavoro di Marco spesso lo porta a girare il mondo e stare fuori casa per alcuni giorni/settimane. È sempre stato così, con periodi più intensi altri meno. Ve ne ho gia parlato tante volte.
Il mio di lavoro invece non ha questa caratteristica, ma nell'ultimo mese ho avuto l'opportunità di fare dei corsi lavorativi fuori casa. Ho quindi provato l'ebbrezza della trasferta. 

Che dire la prima è stata messa a dura prova dal fatto che dopo due ore mi hanno chiamata per dirmi che Pietro aveva la febbre! La seconda invece sotto questo punto di vista è andata meglio nessuna febbre o influenza ma un po' di nostalgia per tutti. 
L'abbraccio che ci siamo dati io e Pietro appena sono rientrata lo ricorderó sempre!
Scrivo questo post per conoscere le vostre esperienze e magari poterci confrontare. Come avete vissuto una trasferta? 
La immaginavate così? 
Io prima di essere mamma ho sempre pensato che un'ecentuale trasferta l'avrei vissuta bene senza esitazioni. Prima appunto. Prima di partire per la prima ero agitata e speravo tutto filasse liscio ma comunque tranquilla perchè Pietro era in buone mani. Ad pggi dopo averle concluse credo che si possano fare anche se la mancanza si sente eccome anche se solo per pochi giorni. 
Aspetto le vostre esperienze! 

7 commenti:

  1. la prima volta fuori casa, passata l'euforia di viaggiare con un solo bagaglio invisibile, ho provato una nostalgia per tutto il tempo. non vedevo l'ora di tornare a casa. ma già la seconda volta, reduce da 15 giorni io e i pupi, i pupi ed io, me la sono proprio goduta ma ero comunque presa dal senso di colpa. le ultime volte, più navigata viaggiatrice in solitaria, più grandi i bambini, sono riuscita ad arrivare al giusto compromesso di benessere e senza sensi di colpa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi consola e mi son rivista in te. Poi mi dico per fortuna con tutta questa tecnologia si riesce in qualche modo a renderci partecipj della giornata con video, chimate, foto e tanto altro. Grazie per la tua esperienza❤️

      Elimina
    2. Ciao, mi chiamo Elena. Mia madre non andava in trasferta, ma aveva turni con cui a volte lavorava anche dopo le undici di sera e io non ne ho affatto sofferto. Ho avuto una babysitter per tutti i pomeriggi da quando avevo 1 anno esclusi i weekend e ne ho un bellissimo ricordo. Stavo molto con mio padre che aveva orari più flessibili di lavoro rispetto a mia madre. Io e mio marito andiamo in viaggio per lavoro qualche volta. Quando il nostro bambino era molto piccolo (meno di un anno) ho seguito con lui (lui il bimbo) mio marito in viaggio approfittando della sua stanza d'albergo. Oggi vado via a volte per alcuni giorni fino a una settimana. Mio figlio sta all'asilo e poi con suo padre, a volte con i miei. Non ho nessun senso di colpa se devo essere sincera. Sono contenta di vivere in un'epoca in cui i genitori possono fare lo stesso lavoro o lavori equivalenti ed entrambi non sentirsi in colpa se si allontanano qualche giorno dai figli. io sono davvero molto felice che mia madre non abbia rinunciato la suo lavoro solo per il fatto di essere donna e lo preferisco mille volte ad averla avuta con me ogni singolo momento. In bocca al lupo con il tuo lavoro e con il tuo bellissimo bambino (vedo ogni tanto i tuoi video)

      Elimina
  2. Credo che con la crescita del bambino, i sensi di colpa si attenuino. Non ho, però, esperienze dirette, visto che più di una notte dai nonni e per sua scelta, non sono stata lontana dal ricciolino, ancora.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi in effetti lo avevamo anche lasciato al mare qualche giorno appena iniziai il lavoro, ma eravamo troppo presi e concentrati per i sensi di colpa forse😑 Comunque sono d'accordo, a volte immagino il primo viaggetto che magari faremo senza di lui (magari non riusciremo mai e lo porteremo...) sj vedrà! Grazie tesoro❤️

      Elimina
  3. ciao!!!
    ti ho scoperta solo adesso...e mi piacciono un sacco i tuoi post e i tuoi video
    Ora mi leggo un pò del tuo Blog! Complimenti!
    Passa a trovarmi e se ti va iscriviti...io sono agli inizi, ho solo da imparare!
    un bacio
    vale

    www.unblogchevale.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara, benvenuta nel mio salottino e grazie per la tua visita. Spero ti divertirai a spulciare qua e là sul sito. Verró a farti visita e buon lavoro❤️

      Elimina

Lasciami un tuo commento, sono la parte più bella e impreziosiscono il blog!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

amazon informatica