martedì 2 febbraio 2016

Come togliere il pannolino

Dopo 8 giorni dall'inizio dello spannolinamento sono pronta a scrivere questo post.
Sono stati otto giorni importanti, di estrema importanza per la crescita di Pietro e per noi genitori da spettatori a questa nuova fase. 
Abbiamo iniziato di domenica, in Gennaio mese non troppo consigliato per questa fase ma io ho le ferie in questo periodo e perció volevo approffittarne. Ne volevo approfittare perchè Pietro gia da inizio Gennaio all'asilo stava senza pannolino e lo vedevamo pronto al grande passo. 
Aspettare l'estate mi sembra sbagliato nei suoi confronti. Volevo poter essere io a seguirlo passo passo e così domenica scorsa abbiamo dato il via alle danze.
Il primo giorno è stato un disastro, 8 cambi, tre lavatrici e termosifoni tapezzati dai cambi per non rimanere senza. 

Lo sconforto e la vocina antipatica stavano minando la nostra voglia, l'istinto dell'andare a prendere un pannolino e rimetterglielo era sempre più. Ma no era il primo giorno, era normale e dovevamo tenere duro. 
Il lunedì mattina gia la situazione era migliorata. I cambi notevolmente diminuiti e se non spariti e Pietro sembrava cresciuto. Nel giro di una notte sembra più grande e più ometto. 
Dal pomeriggio gli incidenti fino ad oggi sono stati tre, e la soddisfazione sua e nostra tantissima. 
Noi come vi avevo raccontato ancora l'anno scorso l'approccio con il vasino l'abbiamo cominciato presto QUI
Ad inizio estate scorsa avevamo fatto un primo tentativo che poi avevamo interrotto per l'inizio del mio lavoro. 
L'asilo nido sicuramente ha aiutato, il convivere tutte le mattine con i compagni coetanei gia senza pannolino è stato un grande stimolo. 
Un pupazzetto come punto di riferimento e compagno di avventure di pipì ha reso tutto più giocoso e divertente. 

Pazienza e costanza sono gli ingredienti fondamentali anche quando la voglia  finisce sotto i tacchi. 
I balletti gioiosi ad ogni successo erano obbligo che ormai Pietro se li canta e balla autonamamente.
In questi ultimi giorni anche il momento popó lo stiamo affrontanto meglio grazie al potere dello sciacquone che spazza via tutto. (Non sarà una grande storia ma così lui si esalta e supera il blocco nel fare la popó che spesso blocca i bimbi). 
Ultima cosa importante è che da sabato siamo riusciti a fare pipì anche in giro senza incidenti. Ho acquistato il vasino da viaggio, lo stiamo testando e più avanti ve lo recensiró. 
Se avete voglia raccontatemi le vostre esperienze, storie che mi farebbe molto piacere. 
Spero con questo post avervi trasmesso un pom della nostra felicità, e un po' di positività a chi si trova nella nostra situazione. 
Rà <3

4 commenti:

  1. Io devo ancora trovare il coraggio! Matteo proprio non è pronto, non ci dice quando deve fare pipì se non a cose fatte...e spesso neanche quello. A differenza tua avendo io ferie solo in estate concentrerò tutto in quel periodo, in modo da poterlo seguire "nell'impresa"! Mi salvo questo post, per rileggerlo tra qualche mese! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedrai che arriverà il giusto momento anche per voi! Vi faccio peró un bel in bocca al lupo e vi mando un abbraccio❤️

      Elimina
  2. Dai dai che andate alla grande! Io sono stata meno brava ! L'ho tolto giorno e notte e già ! Ogni tot lo portavo in bagno e via! Incidenti una marea ma ora stiamo meglio dice sempre più spesso dice che deve andare in bagno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di notte io ancora glielo lascio ma lui son gia 5 notti che non lo bagna più. Aspetto che ci assestiamo del tutto e poi tolgo anche la notte. Comunque bravi sti bimbi! Un bacione grosso a voi❤️

      Elimina

Lasciami un tuo commento, sono la parte più bella e impreziosiscono il blog!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

amazon informatica