martedì 9 giugno 2015

Vocabolario a 21 mesi

Un mese fa avevo scritto il primo post sul vocabolario di Pietro con l'auspicio di continuare questa serie di post per voi, che ci avete seguito evento dopo evento nella crescita di Pietro e nostra ma anche per me per ricordarmi i suoi sviluppi linguistici.

Un mese fa le parole che lui usava erano 17 circa QUI, ad oggi se ne sono aggiunte qualcuna in più, ma sopratutto c'è stato un notevole passo avanti a livello intuitivo.
Conosce tutte (o quasi) le parti del proprio corpo e si diverte a fare il gioco "Dove sono i capelli?" cambiando di volta in volta l'oggetto da trovare.
Ma sa anche che i pantaloncini vanno infilati dai piedi, dove vanno messi i calzini e le scarpe e vuole provare a farlo da solo.
Tornando comunque al vocabolario le nuove parole usate sono:
18. Boto = moto/triciclo
19. Nonna = fiat (riconosce le marche delle auto di tutti in famiglia e le chiama con i nomi dei propietari)
20. Zizaza = zia/zio
21. Bicheta/Bita = bicicletta
22. Sciuscio = ciuccio
23. Tota = frutta, cose buone
24. mao, bau, cloklok (cavallo)... = i versi degli animali
In realtà non ne ha aggiunte tantissime ma queste le continua a ripetere a ciclo ininterrotto e a me sembrano davvero molte molte di più.
Ancora siamo ad un 60% di parte di linguaggio incompresibile ed un 40 abbastanza comprensibile.
non vedo l'ora, ma allo stesso tempo temo, che arrivi il momento in cui inizierà ad unire le parole per costruire piccole frasi. Penso che sarà davvero divertente riuscire ad interagire ancora più ma sopratutto sentire i suoi ragionamenti che solitamente sono esilaranti.

Grazie mille a tutti per i commenti al post precedente, vi dico che ci siamo divertite da matti che effettivamente avevo bisogno d staccare ma anche che la domenica non vedevo l'ora di riabbracciarlo.
Ma ve lo racconterò in un post dedicato.
Rà <3

2 commenti:

  1. Tuo figlio va al nido ?
    A scuola devono sforzarsi di più a farsi capire e solitamente cominciano ad esprimersi meglio un pò prima di chi rimane a casa. Io ricordo che ero scioccata dal fatto che mia figlia a poco più di 2 anni conosceva tutti i colori e sapeva distinguere tra gli altri il rosa dal fucsia e il celeste dal blu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao marzia, si pietro va al nido ma solo due mattine a settimana. Credo anche io che l'esperienza asilo o ludoteca per loro sia molto importante perchè si ritrovano a confronto con una maestra/tata che non è la loro mamma e che non li capisce come li possiamo capire noi anche con un semplice sguardo, e quindi sono spronati a aprlare, a farsi capire meglio e ad interagire.

      Elimina

Lasciami un tuo commento, sono la parte più bella e impreziosiscono il blog!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

amazon informatica