venerdì 24 aprile 2015

Ammalata e mamma=disastro!

Ok mi sto riprendendo dall'influenza. Io, quella che credeva di averla scampata, che si sentiva forte e sana, ci sto impiegando giornate a riprendermi. 

Ho passato un giorno intero a letto grazie a mia mamma che è corsa in mio soccorso. E gli altri a ciondolarmi tra divano e terrazzo a prendere un po' di aria pulita e per far giocare Pietro. Lui arzillo e voglioso della mia attenzione mi teneva particolarmente sveglia e attiva e ammetto di aver sognato di essere a letto nella mia stanzetta, della casa dei miei, sola. Io e la mia influenza e stop. Forse erano vere allucinazioni
Comunque poi ritornavo alla realtà, e lui veniva a servirmi il caffè in un'amabile tazzina verde acido, di plastica e minuscola e anche se in condizioni pietose, con una forza minore a quella di un bradipo e la sola voglia di dormire capivo che stare li non era male. Nonostante tutto. 
Poi, tu mamma, alzi lo sguardo e torni immediatammente a chiudere gli occhi e a cercare di nuovo l'allucinazione di prima perchè la tua casa è un casino. Il sole di quei giorni ha asciugato il bucato, tutto...anche quello ancora da lavare. E la montagna di cose da stirare tuo marito l'ha stipata dentro l'armadio, per nasconderla forse. -devo ricordarmi di non aprirlo con Pietro vicino, potrebbe rischiare di essere sotterrato dai panni- Tuo figlio ancora non ha capito che prima di prendere un nuovo gioco bisogna riporre l'altro (Perchè lo capirà vero????), e tu, stando seduta sul divano tra una tisana calda e una spruzzata di spay per la gola per alleviare il dolore, non ci stai dietro a sistemare. 
Per metterti maggiormente in difficoltà, perchè solo le cose elencate prima sono sciocchezzuole, a tuo figlio spunta una congiuntivite batterica, da trattare con collirio e garze sterili disinfettanti. Due operazioni che tuo figlio si rifiuta categoricamente di lasciarsi fare. Avevate dubbi? Tra urla e contorsioni devi riuscire a farlo, comunque. 
E anche se tu hai la gola in fiamme, la testa pesante e zero forze= nessun senso dell'appetito...i tuoi uomini devono pur mangiare, e anche dover decidere cosa far da mangiare diventa faticosissimo. E lui, l'uomo grande, è incasinatissimo al lavoro quindi rientra tardi. Quindi tocca a te! 
Insomma gli ultimi tre giorni non sono stati facili. Per fortuna oggi è sabato e il weekend, si sa, aiuta sempre. 
Voi che esperienze avete delle vostre influenze da mamme?
Dovrebbe essere vietato per natura ammalarsi se si è mamme! 
Influenza 1- Rà 0

2 commenti:

  1. umamma... spero che tu sia in ripresa!
    alle mamme non è concesso di ammalarsi, non sapevi? ;-)
    un bacio <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ripresa ufficialmente lunedì, ma la tosse non mi lascia. Comunque ho scoperto pure questa "legge" per le mamme...accipicchia! bacioni

      Elimina

Lasciami un tuo commento, sono la parte più bella e impreziosiscono il blog!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

amazon informatica