lunedì 15 settembre 2014

Confessioni di una mamma

La settimana scorsa è stata una settimana intensa a livello di stress, di stanchezza e impegni.
Se uniamo la solita routine quotidiana PIU' un bimbo ogni giorno più iperattivo e richiedente di attenzioni PIU' la drastica diminuzione di minuti del suo pisolo pomeridiano PIU' l'arrivo dei fatidici giorni X del mese per una donna, il tutto ovviamente contornato da un tempo incerto e autunnale che non ci permette di portare i cuccioli al parco...beh il risultato sarà sicuramente una settimana dura e particolarmente stressante!
Questo post l'avrei voluto pubblicare venerdì, ma poi tra tutte queste cose non ci sono riuscita...e ad oggi dico per fortuna perchè sarebbe stato un post pieno di negatività e stanchezza. Pubblicandolo oggi, dopo un bel weekend e un ottimo inzio di settimana sicuramente sono più lucida e ragionevole.
Dunque avere la possibilità di stare a casa a fare la mamma fulltime, sono sempre stata convinta sia una sorta di lusso, non certo una passeggiata ma sicuramente una gran fortuna. Tuttavia ritengo che non sia di certo cosa per tutte. E durante le mie "crisi" di settimana scorsa ho proprio capito che forse non sono tra quelle mamme descritte sopra. Ammetto di essermi anche sentita in colpa nel momento in cui ho pure desiderato essere altrove mentre Pietro imparava a fare i capricci in tutti i modi.
Mi sono sentita fuori luogo e incapace di placare i dispettucci che il principino ha già imparato a fare. Ho trascorso una mezza giornata dai miei e Pietro si è fatto un pisolo di 2 ore facendomi rosicare di brutto. Il giorno dopo a casa ha dormito 25 minuti...e dico 25 minuti!!!!  Questi figli che imparano subito cosa fare e con chi farlo...
Poi questa mattina ci siamo svegliati col sorriso, ci siamo concessi una colazione lenta e coccolosa, abbiamo giocato con la palla in terrazzo, visto il sole abbiamo deciso di provare ad andare al parco nel pomeriggio. Dopo aver pranzato lui si è fatto un'ora e 40 di pisolino e io sono riuscita a fare tutte le mie cose. Insomma rispetto al ritmo preso settimana scorsa questa è proprio tutt'altra musica...e che musica!
Tutto questo racconto e confessione per dirvi che sono proprio normali alcuni momenti no, alcuni giorni grigi dove tutto ci sembra andare per il verso sbagliato, per fortuna poi tutto rotorna dentro gli schemi e si riparte più carichi di prima! E parlarne, sfogarsi e ammettere pure le proprie difficoltà sicuramente ci aiuta a superarle prima e risvegliarsi col sorriso tutti i giorni <3.
Rà <3

4 commenti:

  1. Risposte
    1. Eh gia...solo che di solito preferisco mantere il blog un luogo felicesenza tediarlo con paranoie e problemi...ma ovviamente essendo uno spazio personale ogni tanto è gisto dar spazio anche a questi lati. <3 bacioni

      Elimina
  2. I loro giorni no, facci caso, coincidono con i nostri. Più siamo stressate, arrabbiate o giù, loro sono insofferenti e dispettosi. Ho imparato una cosa in questi anni, per far svoltare una giornata da no a si, devo prima cambiare atteggiamento io. Faccio un bel respiro e cerco di rilassarmi, se ci riesco anche loro cambiano e va tutto meglio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai proprio ragione, in questi giorni dove c'era il sole e mi sentivo carica ed energica le cose si sono incastrate funzionando alla meraviglia...<3

      Elimina

Lasciami un tuo commento, sono la parte più bella e impreziosiscono il blog!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

amazon informatica