martedì 11 febbraio 2014

Ansia da svezzamento

Fra due settimane Pietro compirà sei mesi e si sta avvicinando il fatidico momento dello svezzamento. Non avrei mai pensato che questa fase mi avrebbe messo addosso "ansia", e invece è così. Non mi sono mai posta nessun obbligo nè durante la gravidanza nè dopo la nascita, sull'allattamento. Come vi ho detto altre volte ho sempre pensato se riuscirò ad allattare ben venga altrimenti andrà bene lo stesso.
Ho avuto e ho la fortuna di averlo allattato fin da subito e non avergli mai dovuto dare una goccia di latte artificiale. L'ho sempre allattato a richiesta, quindi noi la doppia pesata non sappiamo nemmeno cosa sia; l'importante era vedere la crescita nell'arco di una settimana fino ai 4 mesi e ora nell'arco di due. Ora però, visto che latte ne ho ancora in abbondanza mi piacerebbe protarlo anche con lo svezzamento.
Questo allattamento esclusivo e a richiesta ovviamente ha fatto sì che io non abbia mai lasciato Pietro, se non una o due volte per un'oretta con il papà, a nessuno. Perciò ora lo svezzamento lo vivo proprio come il primo distacco. Non ho esigenze particolari per iniziarlo subito, non devo rientrare a lavoro (visto che non ce l'ho), però un po' le domande assidue su quando cominceremo etc, e un po' la paura che più in là andrò peggio sarà (per me sia chiaro) mi stanno un pò mettendo "fretta" se così si può dire di iniziare.
Io, tra l'altro, mi sto informando bene per proporre a Pietro il cosidetto "autosvezzamento", per far avvenire la cosa il più naturale possibile e seguendo i tempi del piccolo.
Insomma, sì mi sento un po' ridicola, ma mi auguro che una volta che inizieremo il tutto si svolgerà nel migliore dei modi e sopratutto con serenità.
Se però non sono l'unica a vivere l'inizio di questa nuova fase così e volete raccontarmi la vostra esperienza e darmi qualche consiglio su come affrontarla al meglio, son qui <3


18 commenti:

  1. Anche io ho avuto la fortuna di allattarlo (fino agli 11 mesi) senza bisogno di aggiunte e capisco la tua "ansia"...io ho iniziato con l omogeneizzato di frutta per abituarlo al cucchiaino e poi ho sostituito la poppata del pranzo con il brodino di verdure. I primi giorni é stato un disastro ma poi mangiava tutto...quindi non disperare nel casonon volesse mangiare all inizio!!In bocca al lupo un bacio a Pietro:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. crepiii...e grazie <3 io gli do le goccette (vitamine e fluoro) col cucchiaiono e sembra piacergli, speriamo che anche col cibo lo accetterà bene. un abbraccio a voi <3

      Elimina
  2. Ciao! Io ho due bambini, e ti capisco benissimo perché in realtà è vero: anche se continuerà ad avere tanto bisogno di te questo è il primo distacco...! Anche io ho seguito l'auto svezzamento, e secondo me è una gran cosa perché rispetta i tempi e i gusti del bambino, non devi preparare tremila cose diverse e soprattutto è bello mangiare tutti insime! Io non ho sostituito mai nessun pasto, a volte dopo il pranzo mi chiedevano il latte, altre volte no, ho seguito molto loro. Il mio secondo figlio all'inizio non gradiva molto i cibi solidi, fino a che quasi di punto in bianco ha deciso che non voleva più il mio latte e ha cominciato a mangiare tutto!!! Quindi segui lui e vai tranquilla! In bocca al lupo, baci! Simona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Innanzitutto grazie mille per avermi raccontato la tua esperienza, mi rassicura molto sapere che svezzamento non vuol dire basta latte di mamma! Si seguiró molto ciò che mi chiederà Pietro! Grazie ancora un abbraccio

      Elimina
  3. Ciao. Io ti capisco molto bene. Anche io allattamento esclusivo ed a richiesta. Poi verso il sesto mese abbiamo cominciato il divezzamento. Solo pranzo fin da subito cn brodo vegetale 30g di pollo e mais e tapioca. Ero impaurita. In primo luogo era anche per me il primo vero distacco da mia figlia; in secondo luogo Chiar praticamente non conosceva il biberon figuriamoci il cucchiaino. Devo dire che è stata bravissima. Alla gine di ogni pappa voleva la tetta ed io nn gliiel'ho mai negata. A 18 mesi ho smesso di allattarla sentivo che era il momento. P.s. io non ho mai usato omogeneizzati. Tutti prodotti freschi che frullavo con l'omogeneizzatore Chicco. Te lo consiglio! Vedrai dopo i primi giorni di adattamento vederlo sperimentare i sapori sarà bellissimo. In bocca al lupo. Abbraccio

    RispondiElimina
  4. Ti ho lasciato il commento sopra in anonimo e nn mi sono presentatae nn mi piace : mi chiamo francesca (franciechiara su ig) . Ti seguo dabun po' e trovo molto interessante quel che scrivi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazi cara:) questi racconti delle esperienze è proprio quello di cui ho bisogno, mi tranquillizza molto sapere che non sono l'unica a viverla un po' così! Anche io non gli negheró le poppate nonostante lui inizi a mangiare altro! Vediamo come va! Un abbraccio:):):)

      Elimina
  5. Ciao Rachele, io ho iniziato con qualche cucchiaino di l'omogeneizzato mela della plasmon(hiip mellin coop altre marche non gli piacevano) lo davo a metà pomeriggio quando il mio bimbo era riposto e tranquillo, la consistenza semiliquida e gusto gli sono subito piaciuti, vedrai che per iniziare anche al tuo Pietro piacerà. Poi quando il suo piccolo stomaco da lattante si è abituato un po, li alternavo con quelli che facevo io. Il mio consiglio è di non farti prendere dall'ansia e non pensare che il piccolo passi dall'alimentarsi esclusivamente col tuo latte, a mangiare frutta, pappette mezzodì e sera nel giro di un mese o due (come si trova su certe tabelle dello svezzamento....) lui ha sempre tanto bisogno del latte, se lo vuole glielo devi dare, segui il tuo istinto di mamma.. ciao :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si hai ragione l'istinto di una mamma è sempre giusto! Seguiró il mio istinto e quello che mi chiederà Pietro, e andró avanti di giorno in giorno senza troppe aspettative! Grazie mille cara <3

      Elimina
  6. Ciao Rachele, io ho inziato con l'omogeneizzato mela plasmon, altre mareche tipo hiip mellin ect. non gli piacevano. Lo davo a metà pomeriggio quando il mio bimbo era riposato e tranquillo. La consistenza semiliquida e il gusto vedrai che piacerà subito anche al tuo Pietro. Io ti consiglio di non farti prendere dall'ansia e dalla fretta, segui i suoi ritmi come hai fatto fino ad ora, se desidera il latte devi sempre darlo, non può passare dall'alimentarsi esclusivamente di latte, a frutta e pappette mezzodì e sera nel giro di un mese o due (come dicono certe tabelle dello svezzamento....) pian piano, ognuno ha i suoi tempi.
    un salutone e ci sentiamo per consigli su omogeneizzati e minestrine! :)

    RispondiElimina
  7. Ciao, c'è un premio che ti aspetta sul mio blog. www.unamelaverdelime.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedrai che andrà bene. Anche io ho fatto l'autosvezzamento ed è andato alla grande. Ti consiglio un libro, Io mi svezzo da solo di Lucio Piermarini. Una bibbia dello svezzamento. A me ha aiutato tantissimo e ho affrontato tutto senza ansie grazie a lui!!!!

      Elimina
    2. Andró sicuramente a prendermelo, sono iscritta ad un forum dove mandano ricette e consigli ma un libro è sempre un libro:) grazie per il consiglio <3

      Elimina
  8. Per come stai affrontando tutto, lo svezzamento avverrà in maniera naturale senza forzature. Tu hai latte da dargli e puoi iniziare piano senza dover porti obiettivi, inizia con un pranzetto, una pappa di riso, semolino o quello che ti dirà il pediatra poi frutta e via via fino a gli altri alimenti. Senza ansia, all'inizio ci vorrà un po', dovrà abituarsi ai cucchiaio ma il tempo aiuterà, e tu potrai regolarti piano piano, quello che dargli e in che quantità. Qualche dritta dal pediatra e poi il tuo buonsenso farà il resto. Tra un paio di mesi, mangerà "bistecche"! ;-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso proprio seguirò questi consigli, e il mio istinto. Ihihih l'immagine di Pietro con la bocca tutta impiastricciata mi fa sorridere. Speriamo proprio sia una buona forchetta come me! un abbraccio <3 :)

      Elimina
  9. ciao io ho iniziato a 5 mesi perchè non cresce bene..... ti dico che per la mia bimba non è stato facile, ancora non lo è, capisco come ti senti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh mi dispiace se la piccolina non cresceva bene, ma son sicura che piano piano si stabilizzerà e troverà un suo equilibrio <3 i bimbi sono tutti diversi e con tempi diversi. Vi mando un abbraccio a tutte e due, perchè per noi mamme è molto faticoso vedere che un qualcosa (fase, periodo, ) risulta difficile per i nostri cuccioli. <3

      Elimina

Lasciami un tuo commento, sono la parte più bella e impreziosiscono il blog!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

amazon informatica