venerdì 15 novembre 2013

Uno sguardo sul mio percorso di mamma fino ad oggi

Sono convinta che una donna è mamma già dal momento in cui si materializzano davanti a sè quelle due magiche lineette rosa. Certamente questo nuovo ruolo che si va ad assumere subirà delle tempeste ormonali, scariche di emozioni e di eventi che lo affermerà e modificherà nel tempo! Insomma sarà un divenire graduale, si hanno nove mesi di training e poi una vita per imparare!
Una mia lettrice mi ha ispirato/suggerito questo post e così se mi guardo indietro, dal momento del test fino ad oggi voglio condividere con voi la mia valutazione, su cosa ripeterei, su cosa modificherei, e su cosa invece manterrei tali e quali.
Ripercorrendo quindi il mio percorso, la prima cosa che forse non rifarei è di dire a mia mamma che dopo nove sarebbe diventata nonna mentre stava stirando, lasciandola per un minuto di stucco (ricordo che Pietro è stata una vera sorpresa per il nostro Natale dell'anno scorso). Forse avrei potuto cercare un momento più adatto, ma li è prevalso l'istinto.
Non mi affiderei più ad internet per cercare di spiegare ogni minimo campanello che mi dava il mio corpo nei primi mesi...ebbene sì ero arrivata a cercare sintomi tipo: lieve fitta sul fianco sinistro/schiena/.... Se avete dei seri e dico SERI fastidi, o dubbi non rivolgetevi ad internet perchè è un'arma a doppio taglio, tutti quei forum dove ognuna dice la sua spesso ci fanno convicere di avere gli stessi disturbi a volte anche gravi, meglio rivolgersi al nostro medico!
Andrei di nuovo a vivere con M. qualche mese prima della nascita del piccolo, perchè è stato molto utile imparare a vivere insieme, a creare il nostro nido, una nostra routine. Se anche voi vi trovate in una situazione simile, vi consiglio di godervi gli ultimi mesi solo voi due, vivendo insieme così quando nascerà il bebè sarete già abituati almeno a quello visto che le novità e i cambiamenti che porta la nascita saranno già importanti.
Terrei nuovamente un diario della gravidanza, perchè rileggerlo ora è davvero emozionante, ricordare le ore che precedevano i controlli, la scelta della macchina e tutto quello in quei mesi abbiamo affrontato...e ne abbiamo affrontate!!
Direi a tutti che la data prevista del parto è due settimane dopo quella reale, per evitare di passare l'ultimo mese al telefono XD!!!
Forse ora come ora non mi farei dire il sesso del bimbo, (qui mi sa che assomiglio a mia mamma, anche lei con la prima gravidanza se l'era fatto dire mentre con la seconda -me- no...) sarebbe ancora più una sorpresa. Se vi preoccupa il corredino per l'ospedale, la cameretta ecc... credetemi che ci sono un sacco di altri colori unisex e poi con la nascita vi arriveranno talmente tanti vestitini, tutine del "colore giusto" che il problema svanirà!!! <3
Rifrequenterei il corso preparto,è stato utile, piacevole e mi ha permesso di conoscere altre mamme e condividere con loro i dubbi legati all'attesa <3.
Per quel che riguarda il periodo dalla nascita ad oggi gli eventi si sono svolti nel modo più naturale possibile e per ora rifarei tutto come ho fatto, forse più avanti la penserò diversamente,chissà!! <3
Se avete delle domande voi chiedetemi pure, o se semplicemente volete condividere anche voi le cose che rifareste e quelle che invece evitereste lasciatemi un commento. 
(Mi piace un sacco interagire con voi!)
Un abbraccio,
Rà (in attesa del tecnico del pavimento...pffff...) <3




Nessun commento:

Posta un commento

Lasciami un tuo commento, sono la parte più bella e impreziosiscono il blog!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

amazon informatica